palline.jpg
BARACCA DEI FENOMENI
Luogo in cui si mettono in mostra, per trarne profitto, artisti dotati di capacità straordinarie, esseri umani o animali portatori di anomalie fisiche. Sembra che l’usanza di tenere persone colpite da particolari handicap fisici, soprattutto nanismo, fosse praticata già nell’antichità, soprattutto da regnanti e personaggi importanti. Ma è in America, all’inizio del 1900, che l’esibizione delle persone affette da anomalie fisiche si struttura come forma di intrattenimento itinerante. All’inizio si chiama museum; poi diventa side show (in America) o la baracca dei fenomeni (in Italia): un padiglione sistemato a lato del tendone principale di circhi o di luna park.
Diverse le tipologie dei freaks (così sono chiamati gli sfortunati fenomeni esposti): oltre ad animali esotici e a volte portatori di bizzarre deformità (la mucca con cinque zampe, la pecora con due teste ecc.), compaiono esseri umani che, a loro volta, si possono dividere in diverse categorie. Vediamo.
- I born freaks, persone che sono nate con particolari anomalie fisiche (nani, giganti, gemelli siamesi etc). Tra i fenomeni di questa “categoria” riscuotono grande successo i gemelli siamesi, cioè gemelli uniti da alcune parti del corpo (il termine "siamese" deriva infatti dal caso più celebre dei fratelli Chang ed Eng Bunker, nati nel Siam - l'attuale Thailandia - nel 1811 uniti al torace da una striscia di cartilagine., diventarono famosi in tutto il mondo grazie alle loro esibizioni nel circo Barnum. Altra coppia celebre, questa volta al femminile, di gemelli siamesi è quella delle statunitensi Daisy e Violet Hilton, le  cosiddette gemelle siamesi di San Antonio. Altro born freak entrato nella storia è l’americano Robert Wadlow nato in Illinois (Stati Uniti d’America) nel 1918. Conosciuto anche come the gentle giant (il gigante buono), a 22 anni, età in cui morì, aveva raggiunto i 2 metri e 72 centimentri, pesava 220 kg, aveva mani lunghe 32,4 cm e piedi di 47 cm che copriva con scarpe n° 76! E ancora uomini tronco capaci di utilizzare la bocca o i piedi al posto degli arti superiori mancanti. Fra i più noti fenomeni italiani si ricorda il siciliano Francesco “Frank” Lentini (1890-1964), l’uomo con tre gambe.
-I made freaks sono persone che, nel corso della loro vita, hanno sviluppato particolari anomalie come la smisurata crescita del peso corporeo, la lunghezza di unghie o capelli o altro. Un esempio classico di questa categoria molto esibita nei circhi sono uomini o donne cannone (fra le italiane Liliana Tonini di 250  kg e Carmen Chierici di 254 kg) o, all’opposto, i più rari uomini scheletro; l’uomo scimmia, con folta barba e peli in tutto il corpo e il suo analogo femminile, la donna barbuta.
- I novelty acts sono artisti dotati di capacità particolari, che gli permettono di eseguire numeri speciali (camminare sui carboni ardenti o sui vetri, ingoiare spade, mangiare il fuoco ecc.).
-I  gaffed freaks, ovvero i fenomeni finti, persone che, semplicemente, fingono di essere uno dei fenomeni appena elencati.
Nonostante la sua crudeltà, il reclutamento e l'esibizione dei freaks è redditizio e fiorente, soprattutto in America dove, alla fine del 1800, viene portato al massimo fulgore dal circo P.T.Barnum. Il successo morboso che riscuotono continua ancora fino ai primi anni del 1900, supportato anche dalla grandissima diffusione delle cartoline illustrate (molte sono sopravvissute sino ad oggi).È solo all'inizio del XX secolo che l'esibizione dei freaks viene (finalmente) interdetta nei paesi a regime socialista: l’Unione Sovietica, la Cina, la Germania Nazional socialista di Adolf Hitler (che però fece sterminare i nani e tutti coloro che portano anomalie fisiche in nome della purezza della razza).
In Italia le baracche dei fenomeni sono completamente sparite dal dopoguerra; negli Stati Uniti, invece, esistono ancora alcuni side show dove recentemente anche Ringling Bros. and Barnum & Bailey ha riproposto alcuni fenomeni come il lillipuziano Michu e “the living unicorn”, una pecora monocornuta presentata in sfarzose processioni.
In realtà il fenomeno è nuovamente in grande diffusione in tutto il mondo ma con modalità diverse: non più baracche itineranti per le strade delle città al seguito di circhi o luna park, ma competizioni spesso demenziali, delle anomalie fisiche soprattutto nelle sue forme più vicine all’esasperazione delle moderne modifiche corporee: tatuaggi, piercing, scarificazione, unghie e capelli dalle lunghezze incredibili ecc. come negli spettacoli di Jim Rose.